Sono secoli che gli uomini vivono nello spazio senza tornare sulla Terra. In seguito a una devastante guerra atomica i sopravvissuti si sono imbarcati su tre navi spaziali e i loro discendenti sono ancora chiusi lì dentro. Tuttavia pare giunto il momento di andare in ricognizione. A essere spediti sulla Terra per capire se sia di nuovo vivibile sono in cento: ragazzi considerati delinquenti dal regime poliziesco che vige sotto la guida del Cancelliere. Alle prese con una natura magnifica e selvaggia e tormentati dai segreti che si annidano nel loro passato, i 100 sulla Terra devono lottare per sopravvivere. Non sono eroi, ma potrebbero essere l’unica speranza rimasta al genere umano.

(POSSIBILI SPOILERS)

6 Settembre

Sapevo che la storia del libro e la trasposizione televisiva erano differenti, ma fin dalle prime pagine si capisce quanto. Fino ad ora sono piccoli particolari che non coincidono, ma ho l’impressione che diventeranno diversità sostanziali… Forse è meglio. Ad un certo punto, la serie Tv non sono più riuscita a seguirla. Forse aveva perso qualcosa o si era complicata troppo…

15 Settembre

Cap. 17 – Serie tv e libro sono davvero diversi per eventi, personaggi, età… Per molte cose mi sta piacendo di più il libro. Ai protagonisti è dedicato ogni capitolo a turno, ed in questo modo possiamo conoscere anche il loro passato. I ricordi ci mostrano come sono finiti tra i cento, oltre darci una panoramica della durezza delle leggi delle stazioni spaziali.

Curiosità: di tanto in tanto si fa accenno a fiabe o a figure mitiche che, pur essendo simili a quelle che conosciamo noi, hanno subito cambiamenti decisivi (del tipo: Robin Hood per loro è un principe esiliato che rubava medicine per gli orfani! XD).

17 Settembre

I drammi dell’adolescenza, le insicurezze e le inquietudini (esasperate da situazioni difficili persino per gli adulti) si intrecciano alle problematiche della Colonia, dell’umanità che cerca di sopravvivere sulla stazione spaziale. I 100 cercano di adattarsi alla vita sulla Terra, scoprendo ogni giorno qualcosa di nuovo. Sono ragazzini che hanno compiuto reati, non tutti gravi, che hanno un bagaglio di sofferenze da sopportare non indifferente. Gli adulti sono prepotenti figure di sottofondo nei loro ricordi da cui ne emergono come figure disperate, spietate, pronte a tutto per sopravvivere.

Mi rendo conto sempre di più che libro e serie tv sono due storie parallele. Partono da simili premesse, ma si diversificano procedendo nella lettura. Da dire che il primo libro si conclude con la scoperta che ci sono dei “terrestri”, quindi potrò farmi un’idea più chiara quando avrò letto anche gli altri tre volumi.

Intanto, posso affermare con certezza che chi ha amato la serie tv non dovrebbe iniziare il libro con la convinzione di ritrovare le storie di quei personaggi, perché ne rimarrebbe deluso. Infatti, molti di loro sono presenti solo nella serie Tv (ideati appositamente per questa), mentre alcuni protagonisti del romanzo non sono stati rappresentati nella trasposizione televisiva…

Come dicevo, due storie diverse e parallele…

COMMENTO FINALE

Buon primo capitolo di una saga che promette bene. Fantascienza ed avventura si incastrano con i drammi adolescenziali esasperati dalle situazioni. Per chi ha amato la serie tv lascio un avvertimento: è una storia diversa da quella televisiva!

VOTO 4/5