Bassmates – “A Better Place”

Alcune note su questa promettente band italiana: “Il progetto Bassmates nasce dall’idea di un gruppo di amici di unire i loro percorsi musicali. Qualcuno disse: “L’opportunità non è altro che il convergere di più forze separate affinché fluiscano tutte nella stessa direzione”; e chi meglio di questo gruppo rappresenta tale affermazione? Partiti da un’idea ancora poco chiara, nel corso del tempo le forze sono cresciute e hanno pian piano plasmato quello che oggi, a fronte di anni di dure prove, rende unico il marchio BASSMATES. I ragazzi sono guidati da Alessandra “Rusa” Rusalen, una frontgirl capace di trasformare i più grandi inediti del Rock internazionale in cover uniche grazie ad una voce capace di toccare nel profondo. Gli arrangiamenti, frutto di anni di lavoro, rendono i BASSMATES marchio indistinto capace di far emozionare nuovamente il pubblico del grande Rock come fosse la prima volta, anche in questi anni in cui sembra che il Rock si stia purtroppo spegnendo. AC/DC, Guns’n’Roses, Iron Maiden, Metallica e tanti altri sono i gruppi che loro hanno deciso di farvi riascoltare, tutto ovviamente in chiave BASSMATES. Ad oggi il gruppo vanta numerose esibizioni su tutto il territorio, diventando dal 2018 ospiti fissi dell’evento Rock del Friuli Venezia Giulia per eccellenza: il Bikerfest International. Non soddisfatti però, il percorso viene portato ad un livello superiore quando viene intrapresa la decisione di distribuire lo stile Bassmates attraverso brani inediti originali di stampo Rock moderno. Intraprendono quindi l’impervia via della produzione inedita, che a seguito di un mix di stili, da vita ad EP di genere completamente del tutto nuovo. A Better Place nasce dalla necessità comune del gruppo di ragazzi di dimostrare che anche i giovani valgono qualcosa. Un viaggio alla ricerca di “un posto migliore” rispetto a quello che hanno ricevuto dalle generazioni precedenti. Un posto migliore che, secondo i BASSMATES, non va trovato, ma creato secondo un’idea ben precisa”.

E parliamo ora del disco! “A Better Place” apre le danze e dà subito una sferzata notevole di energia. La cantante riporta verso alcune formazioni rock con voce femminile degli anni Novanta. Non siamo al cospetto della nuova Anouk, ma di una cantante con una voce più calda e meno irruenta, ma non per questo non incisiva. Davvero un gran pezzo di apertura che fa vibrare molto l’anima rock che alberga dentro molti di voi e noi. Si prosegue con “Away From My Soul”, pezzo che si apre come una classica ballad, e che continua su coordinate non troppo potenti. Un brano piuttosto melodico ma di buon gusto, con la band che offre una buona dose di pathos.

E’ il turno di “Cards”, che presenta un ottimo lavoro di chitarre ruggenti ed hard rock, la voce di Alessandra “Rusa” Rusalen un’altra volta si rivela molto espressiva e ben si sposa sia ai momenti più rock che in quelli dove la band molla un po’ la presa. Indubbiamente la voce è l’asso nella manica che eleva tutti i pezzi da un risultato semplicemente buono ad uno di altro livello, sebbene ci siano ancora delle cose qua e là da aggiustare. La penultima “Blocknotes”, che parte come un’altra ballad e poi verso la metà si impenna e guadagna qualche oncia di elettricità. Un pezzo che a mio avviso si eleva tra i migliori di questo ep e che vi rimarrà in testa da subito.
E finiamo con “Mad on a Rock”, pezzo che, siamo sicuri, avrà il suo massimo risultato in sede live. Una batteria irresistibile detta i ritmi, le chitarre accompagnano a dovere e la voce un’altra volta sorprende in positivo.

Per concludere diciamo che le qualità presenti in questo ep sono evidenti e riscontrabili in una capacità di sintesi della band, ovverosia che quando la questa si cimenta nel fare musica non cerca di comporre qualcosa di troppo complicato, ma sceglie la via della schiettezza e della strutture snelle dei brani. Il risultato, tenendo conto che la band è all’esordio, è più che soddisfacente e incoraggiante. Se la band riuscirà a maturare ancora un po’ sotto il profilo compositivo, allora ne vedremo delle belle!

Tracklist:

  1. A Better Place
  2. Away From My Soul
  3. Cards
  4. Blocknotes
  5. Mad on a Rock

REDAZIONE

Post Author: soundwaveszine