Bunnyblack – “Bunnyblack”

Dalla mente di due personalità che non sono esattamente esordienti nel campo, Maiqqu, musicista elettronico, chitarrista dell’omonima one man band, con due EP e diversi concerti all’attivo e Francesco Less, frontman e chitarrista dei Velaut (Dcave Records) con un album e diversi riconoscimenti nazionali; bassista negli Inside the Hole (logic(il)logic records), anche loro con un album e dei tour europei alle spalle, prende forma, qualcosa di più unico che raro e che prende il nome di Bunnyblack che è anche il nome della duo/band.

Un inno alla semplicità, un esempio di come si possa riuscire ad ottenere il massimo con il minimo, un balzo indietro verso quell’elettronica minimale che riesce a diffondere vibrazioni positive e questo è ancora più esaltato dal fatto che il tutto è ottenuto con un Game Boy che riesce ad interagire alla perfezione con il resto degli strumenti.

Un progetto, studiato nei minimi dettagli senza trascurare anche il concetto che si vuole trasmettere con la musica, stando attenti a non cadere nello scontato e nel banale, ma questi due “ragazzacci”, hanno curato molto bene anche questa parte.

Le suggestioni sono il motore pulsante del percorso, e le tematiche, pur avendo un occhio attento per il mondo circostante, lasciano molto spazio al “non detto”, affidandosi a immagini ermetiche ed evocative. La paura, le competitività indotte dal nostro sistema di relazioni, le occasioni mancate, sono trattate nella musica dei Bunnyblack nello stesso modo in cui ci facciamo i conti con noi stessi, senza la necessità istantanea di gridare fuori verso il mondo.

Se siete alla ricerca di quelle sonorità un pò retrò ma che hanno sempre quel retrogusto di piacere allora ascoltatevi Bunnyblack, però fate presto perché in giro ce ne sono solamente 150 copie.

https://open.spotify.com/album/5mLJPvBBm93NUoEuJM92gi

REDAZIONE

Post Author: soundwaveszine