Arriva alla seconda edizione il Cultural’mente Indiependente, il premio nazionale per la canzone d’autore emergente che si svolgerà l’11 maggio 2019 all’interno del Cultural’mente Covo Festival nella cittadina bergamasca di Covo.

Le iscrizioni si sono concluse con oltre 280 candidati arrivati tramite l’applicazione iLive, partner del Festival. Gli artisti selezionati sono: Jamu, Ilaria Allegri, Luca Carrubba, Gabriele Tuveri, Tommaso Tam. La direzione artistica è del cantautore mantovano Marco Biasetti.

In palio per i 5 finalisti che saranno annunciati, oltre a targhe e riconoscimenti di rito, anche la realizzazione di un singolo in studio con relativo videoclip promozionale presso gli Ovox Studio, un piano di comunicazione realizzato da MEI, iLive Music, Rete dei Festival, Davvero Comunicazione, Radio Pianeta, Cremona TV e diverse esibizioni in altri Festival Partner (Orzorock, MEI, KME, Varigotti Festival).

Durante la serata (inizio ore 20.30, ingresso libero) nel Parco Palazzo Tirloni Moriggia di Covo, oltre i cinque finalisti, si esibiranno anche alcuni ospiti: i Five To Ten (nella foto) guidati da Silvia De Santis presenteranno i brani del loro ultimo album “Stupid now” (Vrec Music Label /Audioglobe). La band ha vinto il concorso in detto dalla Rete dei Festival al MEI 2018. A seguire il live di Elodea, cantautrice bresciana con all’attivo tanti concerti e diversi album in studio tra cui l’ultimo “Confluenze”, album intero di duetti con altri artisti del panorama bresciano. Chiuderanno i Cieli Neri Sopra Torino, band di Aqui Terme che propongono un rock letterario molto cantautorale.

Cultural’mente Indiependente è organizzato da Associazione Culturale Giovanile ORSÙ EVENTI e MAYBE A.P.S. con: il patrocino del Comune di Covo (BG), Provincia di Bergamo e Regione Lombardia.

Domenica 12 Maggio seguirà poi la quarta edizione del Cultural’mente Covo Festival, festival della cultura a 360 gradi della Bassa Bergamasca, espressa tramite numerose forme d’arte. Il tema della Festival sarà “Il Piccolo Principe” di Antoine De Saint-Exupery, riletto attraverso i vari spettacoli di danza, musica, teatro e arti circensi, che si svolgeranno all’interno dei cortili storici del centro. Il visitatore potrà seguire lo svolgimento del festival secondo un percorso guidato oppure godersi gli spettacoli di suo gradimento. Tre mostre fotografiche coloreranno viale De Micheli e via Trieste, insieme ad una mostra ed una scultura dedicate all’artista Renato Oleotti, fervido sostenitore del festival, prematuramente scomparso lo scorso anno. In apertura al Festival l’inaugurazione del murales realizzato presso la Fondazione Casa di Riposo Scarpini di Covo, realizzato dall’artista bresciano Davide Tolasi insieme agli alunni della scuola secondari di primo grado di Covo. Come di consueto sarà possibile fermarsi a gustare il tipico Raviolo nostrano di Covo.