Dopo le fortunate edizioni precedenti torna nella prestigiosa cornice del Monk (Roma), il Sei tutto l’indie Fest, la festa di Sei tutto l’indie di cui ho bisogno, la più importante e seguita community online sulla musica indipendente e alternativa italiana, con un bacino di oltre 86.000 follower.

PREVENDITE SU I-TICKET

Il Sei tutto l’indie Fest è un appuntamento ormai fondamentale della primavera live romana, che in appena due anni ha già lanciato realtà importanti della scena indie: Pinguini Tattici Nucleari, Mòn, Generic Animal, Federico Fabi, Gigante, Mary in June, Portobello, Ombre Cinesi, Gastone, I Giocattoli.

La line-up è per tutti i gusti, accuratamente selezionata con un assortimento di artisti in fasi diverse di un percorso brillante e rigorosamente indipendente. L’annuncio nei prossimi giorni.

Media Partner:
• Cheap Sound
• Dischirotti.
• FacceCaso
• Hipster Democratici HD
• II Faro Indie
• Le indie-geste – RadioLuiss
• Le Rane
• Noise Symphony Music
• Staradio
• Talassa
• Tutti Giù Parterre
•Scarda
•La Municipàl
•Auroro Borealo
•Adelasia
•UkuLele

Durante la serata saranno allestiti banchetti ed esposizioni di illustratori tra i quali Alfio Martire, Damssia, Gubrin, Sussindieario Illustrato, Tutti i miei disegni inutili e una mostra di foto scattate al Monk dalla fotografa Patrizia Migale, curata da Talassa.

I live saranno preceduti dalla presentazione nel salotto del Monk del libro “Ministri. Suoniamo per non lavorare” [Arcana, 2019] con la presenza dell’autore Gabriele Palumbo, intervistato da Riccardo De Stefano, direttore di Exitwell.

Seguirà dj set a cura di IndiemaniaⓇ
★ Indie ★ It-Pop ★ Street-Pop ★ Trap ★

Una grande festa per cantare e ballare a colpi di Calcutta, Carl Brave, Franco 126, Frah Quintale, Thegiornalisti, Gazzelle e tanti altri ancora!

Ingresso riservato ai soci con tessera ARCI.

Scarda
Cantautore di origine calabrese, ma che conta una lunga gavetta nella scena romana il fortunatissimo singolo “Smetto Quando Voglio”, title track dell’omonimo film, conosce la consacrazione con “Tormentone”, album fatto di ballate da cantare a squarciagola e uscito nel 2018 per Bianca Dischi.

La Municipàl
Dopo essere stato uno degli esponenti più importanti della scena underground salentina, Carmine Tundo, insieme alla sorella Isabella, propone un rock cantautorale di altissima fattura che conquista tutta la penisola, fino a vincere il prestigioso concorso 1MNext sul palco del Primo Maggio 2018. A marzo 2019 è uscito per luovo di iCompany “Bellissimi Difetti”, album acclamato dalla critica.

Auroro Borealo
“Il miglior cantante stonato del mondo” è anche tra i più brillanti esempi di nonsense indipendente in circolazione. Grande sorpresa del Mi Ami 2018, adorato da Radio Deejay, più volte nominato miglior live del mese da Keep On, il 1 aprile 2019 è uscito “Adoro Borealo”, nominato da Rockit “Disco del secolo” e che vanta numerosi e spassosi featuring. Al Sei tutto l’indie Fest sarà la prima volta in assoluto nella Capitale.

Adelasia
Origini toscane, voce di velluto dal forte impatto emotivo, ha esordito con il notevole singolo “Umido” che anticipa l’EP in uscita entro l’anno per la rampante etichetta romana Sbaglio Dischi.

UkuLele
Le scorribande in strada, YouPorn e Pirandello sono gli ingredienti di una fusione di disparati generi musicali: dal rap alla dance al cantautorato più scanzonato. Ukulele è il progetto del giovanissimo talento romano Emanuele Colasanto che ha spiazzato tutti a febbraio 2019 con il singolo “Doppio Malto” e i successivi che anticipano l’EP in uscita per l’estate per l’etichetta TooMuchFresco.

Sei tutto l’indie di cui ho bisogno

Fondata nel 2013 da Giuseppe Piccoli e Gian Marco Perrotta, coinquilini per caso nella periferia di Roma, Sei tutto l’indie di cui ho bisogno è la community online punto di riferimento per la musica indipendente e alternativa italiana. Al momento conta più di 52.000 fan su Facebook, oltre 34.000 follower su Instagram e numerose collaborazioni con artisti, festival, live club, etichette discografiche, radio, illustratori, network musicali e brand commerciali. Un sguardo curioso alla ricerca della miglior musica presente e futura. Perché l’indie non è un genere, ma un approccio!

Per info scrivere a: seituttolindie@gmail.com