Willy Wonka Was Weird – “Lasciamoci il nulla per questo infinito”

Willy Wonka potrebbe essere definito come un musicista fondamentalmente rock, ma il termine in questione va anche ad includere altri tipi di influenze, dal pop, all’alternative . Quello che è sicuro è che non ci sono momenti di noia in questo suo nuovo Ep ,”Lasciamoci il nulla per questo infinito”.

Un artista che suona un genere senza tempo, e che ora pare abbia pochissimi esponenti disposti ad armarsi di coraggio per riesumare uno stile musicale coraggioso e piacevolmente leggero. Willy propone un prodotto originale, non puramente rock, e per questo gradevole all’ascolto e non stereotipato.
Una linea vocale che si impone sul resto della strumentazione, riuscendo ad amalgamare il sound generale. Le canzoni hanno tutte un loro perchè e scivolano via energiche e suonate come Dio comanda.

A mio avviso questo basta ed avanza per promuovere un disco come “Lasciamoci il nulla per questo infinito”. Ma la cosa più bella di questo album è che pur non inventando nulla di nuovo (o almeno non di sana pianta), fa venire voglia, una volta finito, di essere riascoltato, e questo è sicuramente il segno che l’artista in questione ha molto da dire e che riesce ad instaurare con gli ascoltatori una certa alchimia.

Tracklist:

  1. Il Suicidio Della Notte
  2. Cala La Nebbia A Sedriano
  3. Di(o)dio
  4. Nato Sotto Il Segno Di Nessuno
  5. Sorridere A Berlino
  6. Lasciamoci Il Nulla Per Questo Infinito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: